Italiano |
English |
Deutsch |
Français |
Pусский |
Untitled 1
Nuova pagina 1
Nuova pagina 1

Novità dal mondo del wellness ed eventi da non perdere: entra nell’area News >>

Alimenti di bellezza: Ricette per il palato e per la cura del corpo a base dei nostri preziosi ingredienti di stagione >>

natale

Programma Natale
e Capodanno

dal 21 dicembre 2014
al 6 gennaio 2015 >>

Nuova pagina 1
Piantina Interattiva: 3.000 mq per Thermae & SPA >>

Fotogallery:  >>

Video: alla scoperta dell' Hotel Savoia >>

Home

Hotel

Thermae

SPA

Fotogallery

Dintorni

Meeting

Prezzi

Pacchetti

Offerte speciali

SPA Day

Dove siamo

Newsletter

 
Hotel
Terapie termali

L’Hotel Savoia Thermæ & Spa è inserito nella rete di monitoraggio per il processo di maturazione e di qualità dei fanghi termali Regione del Veneto - Università di Padova (O.T.P. Osservatorio Termale Permanente) e dispone di personale medico e paramedico specializzato in terapie termali.
 
Per proteggere l’unicità del fango delle Terme Euganee è stato depositato un Brevetto nazionale n° MI2004A000011 “Principi attivi antinfiammatori nei fanghi termali euganei” ed un Brevetto internazionale (Europa) n° 05100038.8 “Anti-Inflammatory active principles in Euganean Thermal Mud”.
 
 
LA FANGOTERAPIA GLOBALE
Si sviluppa in 4 passaggi fondamentali:
1 - Applicazione del fango: il fango maturo (argilla BIO-thermale) viene applicato direttamente sulla pelle ad una temperatura tra i 37°C e i 38°C per un periodo che varia dai 15 ai 20 minuti. Al termine dell’applicazione il fango viene rimosso attraverso la doccia termale.
É scientificamente dimostrato che l’applicazione di fango maturo DOC su alcune aree del corpo indicate dal medico termalista comporta un notevole stimolo cardiocircolatorio che provoca la produzione di endorfine ipotalamiche. Conseguente è l’effetto antidolorifico per trattare con successo malattie come l’artrosi, l’osteoporosi ed i reumatismi extrarticolari con una netta riduzione al ricorso di farmaci.
2 - Bagno in acqua termale: successivamente ci si immerge nella vasca per il bagno termale per 8/10 minuti ad una temperatura di circa 36°/38°C, essenziale dopo la fangatura per l’azione miorilassante dell’acqua termale (l’aggiunta di ozono esercita un ulteriore azione vasodilatatrice con stimolanti effetti sulla circolazione sanguigna).
L’acqua della nostra sorgente è ipertermale. La balneoterapia favorisce naturalmente un drenaggio fisiologico dei liquidi in eccesso attraverso la stimolazione della circolazione venosa e linfatica. L’applicazione di fango in abbinamento alla balneoterapia stimola lo svuotamento della tensione muscolare tipica delle situazioni stressanti favorendo il naturale rilassamento psico-fisico.
3 - Reazione sudorale: è consigliabile dopo il bagno termale raggiungere la propria stanza e rimanere a letto ben coperti per la reazione sudorale.
Sudare fa bene perché purifica l’organismo dalle tossine nocive e aumenta il ricambio cellulare per un corpo più pulito e rigenerato. Durante questa fase vengono espulsi molti sali minerali, è importantissimo quindi bere molta acqua per ripristinarne l’equilibrio.
4 - Massaggio terapeutico: infine, nella quiete di stanze apposite, verrà effettuato un massaggio riattivante che ha lo scopo di stimolare l’attività muscolare e nervosa.
Dal procedimento appena descritto deriva la risposta alla ricerca di giovinezza eterna. Grazie alla fangoterapia globale DOC si ha un notevole recupero dell’elasticità connettivale, una disintossicazione a livello cutaneo e un rassodamento tissutale da cui deriva il suo importante ruolo nella prevenzione dell’invecchiamento precoce.
 
LA BALNEOTERAPIA
La balneoterapia consiste nell’immersione del corpo in una vasca contenente acqua termale calda e arricchita di ozono.
L’acqua è un elemento straordinario perché facilita tutte le attività delle articolazioni del corpo: i movimenti sono più sciolti, i muscoli si rilassano, il dolore diminuisce. Inoltre le bollicine sviluppate dall’ozono assicurano un’intensa azione vasodilatatrice perché stimolano la circolazione del sangue.
La balneoterapia viene praticata in vasche individuali con acqua termale salso-bromo-jodica a 36-38 °C con sedute da 15 minuti per cicli totali di 12 bagni (1 al giorno) e, quasi sempre segue l’applicazione di fango termale.
Grazie alla pressione esercitata dall’acqua, il bagno termale è ideale per articolazioni, per sindromi dolorose e atrofie muscolari ed è terapia importantissima nei programmi riabilitativi dopo traumi, fratture e interventi chirurgici. Oltre a ciò, la composizione chimica dell’acqua favorisce la risoluzione di processi infiammatori cronici e di molteplici tipologie di dermatosi.

LA TERAPIA INALATORIA
La particolare composizione dell’acqua termale salso-bromo-iodica svolge un’utile azione depurativa sulle mucose dell’apparato respiratorio (faringe, laringe, bronchi).
Un ciclo di trattamenti con acqua termale (inalazioni e/o aerosol) è sufficiente ad ottenere un’intensa azione mucolitica e decongestionante.
La terapia inalatoria fa bene a tutti, ma è consigliata soprattutto ai grandi fumatori e ai bambini per l’azione emolliente e fluidificante. Le patologie più comuni trattate sono: rinite, faringite, laringite, sinusite, e bronchite.

 
 
 
Scrivici
Ricevi la Newsletter
 


Hotel Savoia Thermæ & Spa
Via Pietro D'Abano, 53 ● 35031 Abano Terme (PD) Italia 
Tel. +39 049 823.11.11 ● Fax +39 049 66.77.77 E-mail: savoia@savoiaterme.it Skype address: savoiaterme

Copyright © 2009-2013 Inartis S.r.l.


Privacy policy - Condizioni di utilizzo - Dati aziendali